Pizzimbone contro l’inquinamento record negli atolli del Pacifico

Commento di Giovanni Battista Pizzimbone, presidente di Biancamano SpA (Società quotata in Borsa al segmento Star) che controlla Aimeri Ambiente Srl.

Giovanni Battista Pizzimbone contro l'inquinamento nel pacifico

Da dieci anni il Gruppo Biancamano lavora per sensibilizzare una gestione virtuosa e sostenibile dei rifiuti, un’abitudine che anche economicamente vantaggiosa. Passando dallo smaltimento indiscriminato (o ancora peggio dall’accumulo sconsiderato) al riciclo consapevole e organizzato è possibile riaccedere a risorse altrimenti perdute per sempre.

Un recente caso di “cattivo esempio” è quello degli atolli del Pacifico: nonostante i piccoli dieci atolli sulle coste nordoccidentali facciano parte di una delle più grandi aree marine protette al mondo e siano molto distanti dalla civiltà (le isole hanno un paio di residenti stagionali, ma nessuna popolazione umana permanente) si ritrovano annualmente sommerse di spazzatura. In un “intervento lampo” di soli 33 giorni, un team di 17 sommozzatori della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) hanno raccolto quest’anno 57.000 chilogrammi tonnellate di rifiuti dagli atolli. Quella rimossa dal team del Noaa è una vera e propria montagna di rifiuti, che vanno dai tappi di bottiglia agli accendini, passando per plastica e attrezzatura da pesca abbandonata (ad esempio una “super rete” di 28 metri e di 11 tonnellate rinvenuta a 16 metri di profondità).

È dal 1996 che vengono compiute su queste isole pulizie annuali, per un totale raccolto di 904 tonnellate di rifiuti in 19 anni. Ma la quantità accumulata quest’anno è di circa nove tonnellate sopra la media: l’equipe “di pulizia” ha scansionato spiagge e fondali trovando oltre sei tonnellate di plastica solamente sulle rive dell’Atollo di Midway. Dalla missione sono stati raccolti 7.436 frammenti di plastica dura, 3.758 tappi di bottiglia, 1.469 bottiglie di plastica per bevande e 477 accendini.

L’operazione di recupero della Noaa è davvero straordinaria. L’auspicio è però che interventi come questo diventino sempre più rari ed eccezionali. Non possiamo più permetterci, come società, di impattare in modo così deciso e al contempo negativo sulle risorse naturali. L’unica via per raggiungere questi obiettivi è la prevenzione.

 

Di seguito l’articolo dedicato via Repubblica.it: http://www.repubblica.it/ambiente/2014/11/03/news/atolli_del_pacifico_anche_il_paradiso_sommerso_dai_rifiuti-99671739/

Impegno ambiente - Il Blog/Magazine del Gruppo Biancamano © 2014 Frontier Theme